Come attivare il roaming marittimo con iliad, che cos’é il roaming marittimo?

Tempo d’estate, tempo di viaggi e movimenti anche a grandi distanze e cosi iliad, il quarto operatore mobile italiano, offre a tutti i suoi clienti le modalità per attivare il servizio di roaming marittimo. Vediamo in che modo é possibile attivarlo, vedrete che é semplicissimo e soprattutto che cos’é e come funziona il roaming marittimo.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Da lunedi 12 luglio 2021 é possibile attivare e quindi utilizzare il roaming marittimo anche con iliad, l’operatore ha avvisato i propri clienti di questa possibilità tramite una mail di cui vi riportiamo lo screenshot qui di seguito con il testo.

Per poter utilizzare il roaming marittimo bisogna recarsi nella propria Area Personale del sito www.iliad.it e attivarlo dall’apposita sezione. Il servizio può essere utilizzato quando si viaggia e ci si ritrova a oltre 12 miglia dalla costa su una barca, un traghetto o una nave da crociera.

Ecco i costi attuali del servizio: 

  • 1,99 euro al minuto per le chiamate verso il Paese di emissione;
  • 1,99 euro al minuto per le chiamate verso l’Italia;
  • 1,99 euro al minuto per le chiamate verso l’Europa;
  • 2,99 euro al minuto per le chiamate verso il resto del mondo;
  • 1,49 euro al minuto per le chiamate ricevute;
  • 0,49 euro per ogni singolo SMS inviato;
  • 2,49 euro per ogni singolo MMS inviato;
  • 2,49 euro per ogni MMS ricevuto;
  • 14,99 euro per ogni MB di traffico dati generato.
iliad roaming marittimo

Cos’é e come funziona il roaming marittimo

Il roaming marittimo funziona nello stesso identico modo di quello che utilizziamo quando ci trasferiamo all’estero e vogliamo continuare ad utilizzare il nostro smartphone anche in un paese che non conosciamo.

Quello marittimo funziona nello stesso modo ma in mare aperto quando si è lontani dalle antenne degli operatori telefonici.

Il servizio si attiva e funziona grazie ad una rete privata situata a bordo di navi e traghetti che permette di poter sfruttare la linea mobile, questa rete privata si collega ad un sistema satellitare che gestisce il traffico sulle imbarcazioni in mare aperto.

In questo caso però i costi sono decisamente più elevati rispetto al roaming tradizionale proprio perché gli operatori telefonici si agganciano ad un sistema satellitare. Diversamente invece dal roaming tradizionale su cui l’Unione Europea ha eliminato a partire dal 2017 i costi aggiuntivi per il roaming mantenendo solo le tariffe nazionali per ciascun operatore.

Per disattivare il roaming marittimo esistono sostanzialmente tre modi: il primo, è spegnere direttamente il telefono; il secondo è quello di impostare la modalità aereo; il terzo è disattivare il roaming sul proprio telefono.

Disattivare solo la connessione dati non basta, perché in mare anche le chiamate e gli sms sfruttano la connessione satellitare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.