Cosa sono e come funzionano le tecnologie di connessione GPON, GFAST e il futuro Chip ottico?

gpon fibra

Nel Focus di oggi vogliamo parlare di alcune tecnologie che vanno a comporre e in alcuni casi anche rafforzare le connessioni ADSL ma anche in fibra. Si tratta questo di un articolo che va un pò sul tecnico, magari non a tutti interessa un certo tipo di terminologia ma di tanto in tanto abbiamo sentito e sentiamo parlare di GPON (sicuramente di più, ad esempio la fibra Tiscali é accompagnata da questa tecnologia), meno da GFAST ma vogliamo comunque dirvi qualcosa di più in merito.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

COS’É E COME FUNZIONA IL G.PON?

Quando parliamo di tecnologia G.PON pensiamo subito a Fastweb, l’operatore che più di tutti se non l’unico ad utilizzare all’occorrenza questa tecnologia laddove non ha possibilità di offrire una fibra ottica piena. Di recente anche Tiscali con le sue offerte in fibra nelle installazioni in casa al modem viene collegata una scatoletta GPON, magari fateci caso se vi dovesse capitare.

Il G.PON é una tecnologia che serve generalmente per realizzare le migliori reti in fibra ottica in modalità FTTH (fiber to the home)anche Open Fiber ne fa largo utilizzo per realizzare le proprie infrastrutture.

Uno dei punti di forza del G.PON é che si tratta di una soluzione comunemente definita passiva ovvero che tra i due estremi della rete non passano altri punti alimentati, quindi é una rete pura, senza intoppi quindi libera e fluida, ciò consente di ridurre al minimo i guasti e riduce di conseguenza i costi di mantenimento e di risoluzione problemi.

Se in una città di grandi dimensioni coperta in FTTC sono presenti centinaia di apparati attivi (ONU) sparsi sulle strade, in FTTH-GPON gli unici elementi che l’operatore si deve preoccupare di alimentare sono le centrali/POP.

La rete di tipo G.PON sono costituite da tanti punti collegati alla centrale, su un singolo punto o OLT vi possono essere collegate fino a 128 utenze. Una quantità enorme.

gfast fibra

COS’É E COME FUNZIONA G.FAST?

La connessione con tecnologia G.FAST é nata ufficialmente nel 2014 e ad oggi rappresenta un’altra importante tecnologia che consente di applicarsi alle reti in fibra ottica in modalità FTTC, quindi poter garantire il massimo delle prestazioni e della velocità, anche fino a 1Gigabit al secondo, pur dovendo sfruttare l’ultimo miglio in misto-rame.

Questa tecnologia é una evoluzione della xDSL ma ha il limite della distanza, infatti può dare il meglio di se a distanze molto ridotte tra il punto raggiunto dalla fibra e la casa dell’utente.

Fino a 100 metri è infatti possibile raggiungere anche 1Gbps, velocità destinata a calare a 700Mbps entro 200 metri e a 300Mbps fino a 300 metri.

Purtroppo tali tecnologie si scontrano spesso con la presenza di connessioni in rame direttamente nella casa del cliente e sono ancora oggi in larga parte utilizzate quindi queste tecnologie servono in qualche modo a sfruttare comunque la connessione in rame preesistente senza dover fare lavori costosi, lunghi e complicati.

COS’É E COME FUNZIONA LA FWA?

La tecnologia FWA (fixed wireless access) é una tecnologia ancora oggi molto utilizzata che consente di poter sfruttare la connessione mobile e portarla in casa del cliente che può quindi utilizzarla come connessione internet per la linea fissa.

Il vantaggio principale di questa tecnologia é che senza troppi problemi tecnici e grandi costi, ha la possibilità di fornire una buona connessione internet in zone dove ancora oggi un adsl e peggio ancora una fibra latitano parecchio.

Soluzioni FWA sono costituite dal WiMAX (Worldwide Interoperability for Microwave Access), Hiperlan (High Performance Radio Local Area Network), dall’impiego dello standard 4G LTE (Long Term Evolution) per postazione fissa.

Ultimamente anche Vodafone ha lanciato un’offerta commerciale per la casa, utilizzando la tecnologia FWA, in modo da poter raggiungere anche quegli utenti altrimenti esclusi da una buona connessione internet.

Altri operatori che utilizzano la tecnologia FWA ricordiamo sono EOLO, Tiscali e Linkem.

chip-ottico-australia

CHIP OTTICO, ARRIVA LA SUPER CONNESSIONE?

Concludiamo questo breve Focus con una recentissima scoperta fatta in Australia dove a breve potranno contare sulla connessione internet in fibra in assoluto più veloce al mondo: si parla di un chip ottico in grado di portare la connessione in fibra davvero a velocità supersonica: si parla di 44,2 terabit al secondo su fibra.

Secondo i ricercatori australiani, utilizzando un chip ottico da applicare alle reti in fibra ottica é possibile raggiungere una velocità con la quale poter scaricare, ad esempio, 1000 film in alta definizione in pochi secondi.

Sembra davvero fantascienza ma lo studio é apparso anche su Nature Communications e sta facendo molto parlare e discutere il mondo intero.

Si tratta quindi di continuare a sfruttare le reti in fibra già esistenti e con il grande potere della luce immagazzinato da questi microscopici chip consentiranno nel prossimo futuro, almeno in Australia, di navigare in internet come nessuno mai.

Il futuro della connettività quindi é in pieno fermento e se una tecnologia di questo genere ci sembra da noi irraggiungibile, di certo non mancano le possibilità per essere sempre più connessi alla migliore velocità e qualità possibili.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.