Revoluce, parliamo del nuovo operatore di energia ricaricabile

Finalmente nel mercato della fornitura di energia elettrica in Italia le cose stanno cambiando e in attesa che il libero mercato parta a tutti gli effetti, in questi mesi si sono affacciati diversi interessanti operatori che forniscono luce e gas alternativi a Enel Energia, Eni Luca e gas, Sorgenia, Edison e molti altri che negli anni in qualche modo si sono fatti strada.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

revoluce energia

Noi oggi vogliamo parlarvi di Revoluce, un nuovissimo operatore di energia elettrica che in realtà é una startup con sede legale a Salerno. Vale la pena parlarne perché é davvero una rivoluzione nel mercato dell’energia elettrica in Italia.

Molti operatori di energia elettrica che si stanno affacciando al mercato italiano hanno in comune, chi più e chi meno, il tentativo di avvicinare gli utenti alla fornitura di energia in un modo più moderno, più friendly e più trasparente possibile, insomma sono tutti un pò una sorta di iliad dell’energia.

I giovani fondatori di revoluce

Chi é Revoluce?

Revoluce nasce da un’idea di 4 ragazzi del Sud Italia residenti in provincia di Salerno nel 2016, che decidono di creare una startup chiamata Stantup ovvero l’unione di startup e ant ossia formica e più avanti capirete perché.

L’obiettivo dell’azienda è quello di far sentire ai clienti il meno possibile il peso della bolletta dell’energia elettrica perché diciamolo tra le spese fisse quella di energia elettrica é tra le più odiate anche a causa di bollette piene di voci poco chiare e troppi costi inclusi.

Con Revoluce tutto questo non é più possibile, le bollette sono tutte chiare, semplici e basate sugli effettivi consumi effettuati, solo il canone Rai é incluso come voce a parte essendo come ormai sappiamo una tassa esterna imposta.

Come funziona Revoluce

Ricordatevi la formica (ant) accennata sopra perché Revoluce si basa sul concetto di risparmio, di salvadanaio per pagari progressivamente le bollette che in questo caso vengono emesse con frequenza mensile.

Una grande rivoluzione però nel mercato energetico perché é consentito ai clienti di versare piccoli importi nel proprio conto Revoluce attraverso un semplicissimo meccanismo di ricarica tramite carta di credito anche di tipo ricaricabile.

Una volta attivato il proprio conto Revoluce in qualsiasi momento oppure anche solo una volta al mese é possibile effettuare una ricarica di qualsiasi importo.

Dal conto personale Revoluce verrà quindi scalato l’importo della fattura: se l’importo sarà inferiore si avrà il tempo di coprirlo con una nuova ricarica senza pericoli di interruzioni della fornitura.

Ogni mese a tempo debito i clienti saranno avvisati dell’emissione della nuova fattura e se il conto personale Revoluce non riuscirà a coprire si avrà il tempo per provvedere.

Il proprio account nel’area personale My Revoluce diventa quindi una sorta di piccolo salvadanaio dove accantonare piccole somme che serviranno poi a pagare la bolletta.

Ai nuovi clienti sarà possibile inizialmente attivare solo la fornitura di energia elettrica, dopo tre mesi sarà possibile aggiungere anche la fornitura di gas.

Revoluce: informazioni

  • Ragione Sociale:Stantup SRL
  • Telefono: 089 0976825
  • E-mail:info@revoluce.it
  • Sede legale: via Irno 2/4,84135, Salerno
  • Fornitura: offerte energia elettrica, offerte gas
all you can use revoluce

La bolletta Revoluce

Parlavamo anche di come sarà la bolletta Revoluce, ebbene una rivoluzione anche in questo caso rispetto a come siamo solitamente abituati: nelle bollette attualmente troviamo il costo della materia prima quindi dell’energia consumata, sono poi presenti altri costi, come l’IVA, gli oneri di trasporto, le accise.

Leggere questo tipo di bolletta può essere complicato ed estremamente noioso, ecco perché Revoluce ha pensato di eliminare tutte queste voci e fornire un prezzo complessivo per Kw. In questo modo non vi sono brutte sorprese perché ognuno sa quanto effettivamente consuma.

L’unica voce che viene scorporata dal prezzo del Kw è quella relativa al canone Rai, questo perché si tratta di una tassa che non è inerente ai consumi di energia elettrica e perché in alcuni casi non è dovuta dal cliente. Il prezzo Revoluce è fisso per 12 mesi.

Al nono mese di fornitura il cliente riceve un avviso in cui si informa della prossima scadenza contrattuale e del prezzo proposto per l’anno successivo, a questo punto si può scegliere se proseguire oppure cambiare liberamente operatore.

Deve essere sottolineato che per avere il prezzo fisso per Kw è necessario che nell’arco dell’anno vi sia una spesa energetica di almeno 200 euro. In caso contrario, quindi se nell’anno i consumi sono stati inferiori, ad esempio perché il contratto è stato attivato sulla seconda casa al mare, al termine dei 12 mesi sarà indicato l’importo mancante per gli oneri di sistema, le accise e le imposte.

Naturalmente si tratterà di una piccola somma. Questo è necessario perché si tratta di costi imposti e che non fanno parte della politica adottata dalla società.

Ogni mese in bolletta sono indicati i costi per i consumi effettivi, questi sono comunicati a Revoluce dal distributore locale, inoltre ogni cliente almeno 10 giorni prima della scadenza può inviare l’autolettura attraverso il modulo presente online.

Nel frattempo chi vuole tenere sotto controllo i consumi entrando nell’area personale del sito Revoluce può controllare i consumi previsti in base a quelli dei mesi precedenti e di conseguenza se si accorge di aver consumato troppo può correggere i propri comportamenti e cercare di risparmiare.

Si è detto in precedenza che l’utente può versare mensilmente con più scadenze sul proprio conto Revoluce delle piccole somme, queste sono poi scalate al termine del mese.

Se dovessero esservi delle eccedenze, cioè se l’utente ha versato più di quanto effettivamente consumato, le stesse restano in conto e potranno essere utilizzate per il pagamento della rata successiva.

I pagamenti sono molto pratici, si può usare la carta di credito, Paypal o addebito in conto.

Come contattare Revoluce

Per contattare l’assistenza Revoluce é a disposizione il numero fisso 089.097.68.25, raggiungibile sia da rete fissa e sia da rete mobile. Gli operatore del centralino sono disponibili dal lunedì al venerdì con orario continuato dalle ore 10:00 alle ore 18:00.

Attualmente é disponibile anche un numero verde 800 682 989 disponibile da lunedi a venerdi dalle 9.30 alle 17.30. Escluso sabato e domenica.

Il servizio di assistenza è disponibile anche attraverso l’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp. Per utilizzare questo sistema di comunicazione si deve inviare un messaggio al numero 393.57.77.481 e un operatore dell’assistenza risponderà in tempo reale a tutte le richieste.

Finalmente un’idea e un concetto diversi per gestire la propria fornitura di energia elettrica, un approccio semplificato al massimo e reso meno ansiogeno rispetto a come siamo stati abituati per decenni. Pensavamo che questo tipo di bolletta non potesse subire dei sostanziali cambiamenti e invece é possibile: basta volerlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.