Cosa sono il ping e il jitter? Ecco come testare una connessione prima di attivarla

Gli speed test sono uno strumento sempre più utilizzato per testare una connessione internet, sia dal fisso che dal mobile, ma in molti casi utilizziamo questo utile strumento per verificare una connessione che abbiamo già attivato e a volte scopriamo qualcosa che non ci piace: ossia che la velocità é inferiore a quanto promesso.

speed test

Invece c’é la possibilità di effettuare uno speed test ancora prima di attivare una nuova offerta internet per la casa almeno, in modo da farci almeno un’idea approssimativa di cosa andremo ad acquistare.

Va da se che gli speed test non sono mai definitivi o risolutivi perché i parametri per valutare download, upload ma anche ping e jitter sono diversi e i tool per speed test fanno quello che possono.

Per quanto riguarda lo speed test più accurato e preciso possibile, sia per il fisso che per il mobile, vi consigliamo di utilizzare quello di Ookla. In questo caso per meglio testare la connessione da mobile é consigliabile scaricare la app ufficiale sul proprio smartphone.

Torniamo alla possibilità di testare in anticipo una connessione internet per la casa che magari abbiamo adocchiato perché ci sembra buona nelle prestazioni ma anche conveniente nei costi.

Ecco una serie di suggerimenti degli esperti SOStariffe.it per capire se la nostra rete internet avrà davvero la velocità dichiarata dal provider.

E’ possibile quindi utilizzare lo speed test messo a punto proprio dai tecnici di SOS Tariffe che permette di valutare le prestazioni di una connessione internet prima di acquistarla evitando brutte sorprese quando é ormai troppo tardi.

Speed test SOS Tariffe connessione

Lo speed test fornito da SOStariffe.it ad esempio, funziona inserendo pochi dati indispensabili. Se vogliamo attivare una nuova offerta internet casa e ci interessa sapere a che velocità navigheremo, basterà seguire pochi passi. Selezionare l’operatore di telefonia fissa desiderato.

Specificare poi il Comune di residenza e la velocità nominale della connessione, scegliendo tra una rosa di possibilità da 7 Mega fino a 1 Giga. Infine, fornire il proprio indirizzo e-mail a cui ricevere i risultati del test.

Come rendere più affidabili i risultati del test

Possiamo mettere in atto una serie di espedienti per accrescere l’affidabilità di uno speed test e ottenere così stime ancora più precise sulla velocità. Per prima cosa ad esempio possiamo disconnettere i dispositivi presenti in casa, e collegati alla rete internet, diversi da quello con cui stiamo svolgendo l’analisi della velocità.

Inoltre, cancelliamo la cache del device tramite quale stiamo effettuando lo speed test. Occhio infine a chiudere i programmi che utilizzano la tecnologia VoIP. Ma anche quelli che trasmettono contenuti in streaming e le altre applicazioni aperte sul dispositivo da cui procediamo al test della velocità.

A questo punto prestate massima attenzione a quanto promesso dal provider di turno su cui avete messo gli occhi e i risultati ottenuti dallo speed test, magari per ulteriore sicurezza effettuatene più di uno a distanza di qualche minuto.

Se i risultati del test sono molto più bassi di quanto promesso dal gestore telefonico forse é il caso di valutare un’offerta diversa oppure può anche essere che la vostra zona non sia sufficientemente servita dalla fibra o da una buona adsl.

FWA, un’alternativa a fibra e ADSL

Non è detto che la località in cui abitiamo possa essere raggiunta dalla fibra ottica. Ci sono inoltre diverse città ancora non coperte neanche dall’ADSL. Se cerchiamo un’alternativa tecnologica per connetterci possiamo prendere in considerazione le cosiddette offerte FWA, acronimo di Fixed Wireless Access. 

Si tratta di sistemi di trasmissione che sfruttano frequenze dello spettro radio per fornire connettività senza fili a banda larga. Secondo i dati diffusi da AGCOM nel 2019 in Italia 1,27 milioni di linee sono in FWA. Funzionano così: le reti mobili in 4G o 4G+ tramite una parabola o un’antenna si connettono a un armadio stradale. Il cosiddetto cabinet, a sua volta collegato con i cavi della fibra ottica. 

Usare un comparatore per scovare l’offerta più veloce

Se la nostra attuale offerta non ci soddisfa più perché troppo lenta, possiamo vagliare con cura tutte le tariffe ADSL e fibra ottica attualmente presenti sul mercato, come ci consente facilmente di fare lo strumento di comparazione SOStariffe.it https://www.sostariffe.it/internet-casa/.

Cosa sono il ping e il jitter?

A quanti di voi é capitato di imbattersi in questi due termini all’apparenza sconosciuti anche se dal suono quasi simpatico? Sicuramente negli ultimi anni sono aumentati gli speed test per le connessioni internet sia per il telefono mobile e sia per il telefono fisso.

Inoltre in questi due anni con l’arrivo di iliad, il quarto operatore mobile italiano, quanti sono ricorsi o hanno scoperto forse per la prima volta gli speed test sono tantissimi e quindi magari in tanti vi sarete chiesti cosa sono e a cosa servono il ping e il jitter in una connessione internet.

Sia il ping che il jitter fondamentalmente sono due informazioni tecniche e precise che servono a valutare la qualità di una connessione internet, ricordiamo sia per il fisso che per il mobile.

Più alti sono i ping e il jitter più vuol dire che la connessione in nostro possesso risulterà un pò lenta nel caricamento delle pagine internet.

Attenzione però: un ping o un jitter alti non vogliono comunque significare che si ha a che fare con una connessione lenta o pessima ma solo che la risposta tra il server di partenza, quello di arrivo e la risposta all’utente finale impiegano dei millisecondi in più.

Per cui se un ping o un jitter sono bassi sicuramente la nostra connessione internet ha un valore aggiunto, senza dubbio.

Scendendo un pò più nel tecnico possiamo però anche dire che il ping e il jitter sono molto importanti per quanto riguarda comunicazioni di tipo audio o video, ad esempio videochiamate oppure giocando on line con un videogioco, in questi casi questi due valori che sono in qualche modo legati l’uno all’altro, diventano piuttosto importanti.

Quando si presentano valori alti di ping e jitter in questi casi, possiamo imbatterci in pessima qualità video e audio di ciò che stiamo facendo, interruzioni nella comunicazione, qualità video sgranata o quasi pixellata rendendo quindi poco piacevoli queste nostre attività.

Il ping ottimale per chi ad esempio gioca online con altri utenti si aggira sui 50-70 ms, dai 100 ai 150 è accettabile, se superiore cominciano seri problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.